La zuppa imperiale è un primo piatto – soprattutto natalizio – nutriente e sano. Se poi anziché essere acquistata già pronta da consumare viene preparata in casa, è anche estremamente economica. Queste le cifre: nei negozi di pasta fresca il suo costo può raggiungere i 25 euro al chilo; acquistando invece gli ingredienti necessari e preparandola in casa, la cifra si aggira sui 3,5 euro per 400 grammi circa di prodotto.

Ingredienti per 4 persone:
120 grammi di semolino
40 grammi di burro
120 grammi di formaggio grana
una spolverata di noce moscata
4 uova
1 pizzico di sale

La preparazione della zuppa imperiale casereccia
Si sbattono le uova in una terrina poi si aggiungono gli altri ingredienti, amalgamandoli completamente tra loro. Si versa il composto ottenuto – formando uno strato sottile – in una capiente teglia antiaderente (o non antiaderente foderata con la carta da forno). Si cuoce in forno pre-riscaldato a 200 gradi per circa 15 minuti. Si estrae la teglia dal forno e la si lascia raffreddare. Poi con un coltello si suddivide il composto così ottenuto in cubetti di piccola dimensione. Questi ultimi si possono eventualmente surgelare – una volta fatti raffreddare – dentro appositi sacchetti alimentari. Li si versano in un brodo bollente di carne e li si cuociono per circa 8 minuti. La zuppa va servita preferibilmente in brodo.

Genuinità e un tocco aristocratico racchiuse in un piatto unico
La zuppa imperiale casereccia, oltre a essere un piatto molto genuino, dona alla tavola un tocco aristocratico. Ricetta piuttosto conosciuta in passato nella cucina emiliana, oggi viene apprezzata anche per il suo apporto calorico; grazie al quale può essere considerato un piatto unico. Abbinandosi poi egregiamente con il brodo di carne, la zuppa imperiale è una ricetta perfetta da consumare in queste feste natalizie. Non vi resta che provare e… buon appetito!

Aggiungi un commento

Torna alla Home